Contattaci all'indirizzo mail: info@nebrodisport.it

montagnareale267Montagnareale - Una vittoria della Giovanile Rometta ineccepibile, senza se e senza ma. E il bottino per la squadra di De Gaetano avrebbe potuto essere più corposo, se non fosse stato per le solite parate di Olivo e per errori di valutazione degli aventi ospiti, non dimenticando che il bomber Milici, autore di una tripletta, ha sbagliato anche un calcio di rigore. Che dire più di questo: il Montagnareale è stato a guardare, quasi sempre impotente e senza mordente, salvo qualche sparuto respiro per rappresentare di esistere nei 90 minuti di gioco. E' un'affermazione dura e cruda, ma questo è stato oggi il gioco della squadra di Leo Scaffidi. Il mister ha cercato di fare qualcosa, di modificare qualcosa, di fare cambi, sposta

{xtypo_rounded2}

Asd Polisportiva Montagnareale - Giovanile Rometta 1- 3

montagnareale267Reti: al 3° pt, 19° st e 30° st Milici (GR), al 21° st Di Blasi (M) su calcio di rigore.
Ammoniti Milicia, Molino e Giunta della Giov. Rometta, Macula G., Arlotta, Calabria e Di Blasi del Montagnareale; espulso l'allenatore della Giov. Rometta, De Gaetano. 
Montagnareale: Olivo, Ciano, Magistro (dal 1° st Segreto), Barresi, Calabria, Arlotta (dal 35° st Begay), Macula G., Di Blasi, Macula C., Costanzo, Brigandì (dal 27° st Nasisi). A disp. Ceraolo, Sciammetta e Bonanno. All. Leo Scaffidi.
Giovanile Rometta: Giunta, Cattafi, Milicia (dal 44° st Dragà) , Ruggeri D. (dal 32° st Mangano M.), Molino, Mangano F., Patti, Tomasello, Milici (dal 38° st Isgrò), Sottile, Ruggeri A. A disp. Valla, De Gaetano, Andronico. All. Lino De Gaetano.
Arbitro: Saputo di Palermo.
Montagnareale - Una vittoria della Giovanile Rometta ineccepibile, senza se e senza ma. E il bottino per la squadra di De Gaetano avrebbe potuto essere più corposo, se non fosse stato per le solite parate di Olivo e per errori di valutazione degli aventi ospiti, non dimenticando che il bomber Milici, autore di una tripletta, ha sbagliato anche un calcio di rigore. Che dire più di questo: il Montagnareale è stato a guardare, quasi sempre impotente e senza mordente, salvo qualche sparuto respiro per rappresentare di esistere nei 90 minuti di gioco. E' un'affermazione dura e cruda, ma questo è stato oggi il gioco della squadra di Leo Scaffidi. Il mister ha cercato di fare qualcosa, di modificare qualcosa, di fare cambi, spostamenti, di gridare suggerimenti; la squadra è apparsa abulica, sorda a qualunque sussulto. Paradossalmente, mentre la Giovanile Rometta giganteggiava a tutto campo, il Montagnareale ha riaperto la partita dopo il calcio di rigore, realizzato da Di Blasi. Nemmeno questo è servito a dare un pò di verve, mentre Claudio Macula ha cercato di fare tutto da solo, ma è finito ripetutamente nelle maglie strette della difesa avversaria. Una partita da dimenticare, al più presto. Il primo tempo giocato a Fondachelli Fantina è veramente lontano, molto lontano.


capitani e arbitro267Cronaca - Pronti via e la Giovanile Rometta va in gol; la difesa del Montagnareale va letteralmente in bambola e Milici, tutto solo, può trafiggere Olivo per la prima volta. 0 - 1 Quasi per tutto il primo tempo, mentre i giallorossi, questa volta con la maglia bianca a bande rosse laterali, continuavano a farsi male, lanciando il pallone in avanti, senza costruire gioco, gli ospiti, non solo hanno respinto facilmente gli assalti sterili del Montagnareale, ma hanno costruito, ragionato e lanciato le punte Milici e Ruggeri A., spesso imprendibili. Solo Ciano e Arlotta sono riusciti, in qualche modo, a darsi da fare in difesa, ma è stato proprio un errore di Arlotta, al 36°, a lanciare Milici in contropiede; il centravanti è filato come un treno e Calabria, in evidente difficoltà, non ha potuto far altro che stenderlo in area di rigore. Penalty, senza discussioni. Sarebbe stato il ko, un epilogo sacrosanto, visti i valori in campo. Ma Milici ha tirato a lato. Finisce il primo tempo, con il Montagnareale, che cerca di fare qualcosa solo su punizione, mentre la Giovanile Rometta ha continuato a macinare gioco, rendendo la vita grama al portiere Olivo. E mentre impazzano pioggia e vento, il portiere del Montagnareale, già protagonista di svariati interventi, si è superato su un fendente di Ruggeri D., lanciato in contropiede. Finisce il primo tempo e si spera che succeda qualcosa.
Inizia la ripresa: fuori un difensore, Magistro e dentro un attaccante, Segreto. Il copione, però, non cambia; è sempre la Giovanile Rometta a fare il gioco. Da segnalare tre azioni, con Mangano, Ruggeri D. e Ruggeri A.. In quest'ultima, siamo al 19°, il piccolo attaccante si smarca e lascia partire un gran tiro, che sbatte sul palo; la palla, al centro dell'area, viene stoppata da Milici, che realizza. 0 - 2. Niente da dire. Tutto giusto. Passano due minuti e succede qualcosa a favore della squadra locale. L'arbitro si accorge di un fallo di mano di un difensore della Giovanile; calcio di rigore. Batte Di Blasi e spiazza Giunta 1 - 2. Nelle fasi successive, per proteste, viene espulso il mister ospite, De Gaetano, ma questo non turba minimamente la squadra, seppur si registra un'azione solitaria di Di Blasi, un'azione insistita, un lampo in tanto grigiore; finta, controfinta e si libera per il tiro. Il fendente è buono, ma finisce di poco a lato. Passata la paura la Giovanile continua e Sottile si fa parare un tiro ravvicinato da Olivo. E' il prologo del terzo gol, la realizzazione più bella. Milici è spalle alla porta e lo seguono due difensori del Montagnareale; sembra una furia, cerca spazio e nonostante la pressione, si gira, "spara" un diagonale imparabile. Olivo non può fare nulla. 1 - 3 La partita sembra chiusa qui, ma Olivo è ancora decisivo, non capitolando in altre due occasioni. L'attaccante Ruggeri A. fa quello che vuole; per due volte "bussa" con due sventole e Olivo risponde e si oppone alla grande. C'è il tempo di vedere due belle azioni; in una, Claudio Macula impaurisce Giunta, che, in ogni caso, para senza problemi, nonostante l'avanti del Montagnareale si trovi in una buona posizione. In un'altra, la Giovanile dimostra di avere schemi anche su calcio d'angolo e semina il panico nella difesa locale. Il confronto finisce con i cambi degli ospiti, per far rifiatare la squadra e per perdere tempo. Ma il Montagnareale era già negli spogliatoi. Purtroppo è un sabato da dimenticare, la seconda sconfitta consecutiva per il Montagnareale; e se a Fondachelli si è potuto recriminare, qui no. Note liete, invece, per la Giovanile Rometta; è dimenticato il pesante tonfo interno con la Folgore. Da oggi, con i primi tre punti in classifica e con il gioco espresso in campo, può guardare in avanti con maggiore serenità. Bene l'operato dell'arbitro.

Massimo Natoli 

{/xtypo_rounded2}

 

Pin It

Login Form

>

Contattaci all'indirizzo mail: info@nebrodisport.it

Inviaci comunicati stampa, articoli e news

© 2020 Nebrodisport
Joomla Templates by JoomZilla.com
Back to Top