Contattaci all'indirizzo mail: info@nebrodisport.it

Continua l’entusiasmante Campionato di Eccellenza Girone B, giunto alla fine del 5to turno.

Giornata con parecchi colpi di scena,

che certifica la prima sconfitta della capolista Giarre, e le prime vittorie in Campionato per Ragusa e Real Siracusa Belvedere. Tutte disputate le gare del weekend appena trascorso, nessuna divisione della posta in palio, e 8 vittorie ( 5 interne 3 esterne per complessivi 13 gol realizzati ).

Si comincia col botto sin da Sabato, capolista Giarre, di scena a Sant’Agata di Militello, contro la matricola terribile Acquedolci, autentica ammazzagrandi di questo scorcio di   torneo.carrello Un   gol per tempo e Carrello,   sentenzia  i gialloblù   di  Cacciola, tardivo il 2-1 di Vasilchik, che   serve solo a dimezzare lo   svantaggio.   Pienamente soddisfatto il trainer   locale   Perdicucci. “ Vittoria del gruppo, i   ragazzi  hanno   dato quel qualcosa in più che ci   ha permesso di   superare un avversario quotato.   Carrello   devastante….??? E’ stato messo nelle   condizioni   di capitalizzare al meglio, quanto  prodotto dalla   squadra, può farci fare il   salito di qualità   mettendosi a disposizione, punti   preziosi per   avvicinarci al nostro sogno chiamato salvezza”.

Il primo stop giarrese, consente ai ragazzi di Torrisi, dell’Aci Sant’Antonio, di agguantare la vetta della graduatoria. Un gol per tempo, Gulisano e il solito Giannaula, e l’altra matricola terribile, stende il Santa Croce, alla vigilia con gli stessi punti in Classifica. Così Torrisi “ Test che doveva dirci chi siamo, l’abbiamo vinto perché abbiamo sfoderato una prestazione superlativa, peccato per la grave perdita di Orofino.”

Ad un tiro di schioppo della vetta, risale prepotentemente il Siracusa, corsaro al Consales di Rosolini, contro la sorpresa Virtus Ispica, passa nella ripresa grazie al tiro dagli undici metri di Lele Catania. Amaro il commento del tecnico ispicese Monaca “ i valori in campo non hanno dimostrato la netta differenza d’organico, abbiamo retto bene specie nella prima frazione, un episodio nella seconda parte, ha deciso la gara. Credo che il pari sarebbe stato il risultato giusto.”

A braccetto della squadra aretusea, un’altra siracusana, il Carlentini, che riscatta la pesante sconfitta contro il Giarre, piegando, con un gol per tempo il Palazzolo. Solita premiata ditta a segno, apre Scapellato, chiude Simone Caruso. Sintetico ma abbastanza chiaro Jemma “ ci siamo riscattati dopo l’imbarcata di Domenica scorsa, vittoria meritata contro una squadra che si è  limitata solo a difendersi, archiviamo e da domani testa al Santa Croce.”

filoramoSugli scudi in questo terzo weekend d’Ottobre , la Jonica di Filoramo, che piega con Esposito, l’Atletico Catania di Coppa, sempre corsaro, ma mai vittorioso  a Monte Pò. A proposito di vittorie in trasferta, portano bene le messinesi all’Enna di Seby Catania, seconda vittoria consecutiva e d’Alcontres Barone di Barcellona violato nella ripresa, grazie al penalty trasformato da Navarrete.Soddisfatto il trainer ennese “ vittoria di prestigio in un campo difficile e contro una compagine di rispetto, continua il nostro percorso di crescita, ma occorre lavorare ancora tanto. Non sembra  d’accordo il tecnico igeano Furnari “ Abbiamo fatto la partita sempre, loro pericolosi solo con le ripartenze, l’espulsione e il rigore generoso, ci hanno penalizzati. Abbiamo provato a riequilibrarla ma non siamo stati lucidi. Pazienza, sotto col lavoro perché ci aspetta un Giarre ferito, settimana prossima.”

A chiudere il programma  del quinto turno, i primi sorrisi da tre punti per il Ragusa e il Real Siracusa Belvedere. Al Aldo Campo, un gol per tempo, Mancuso e Porto, e quinto k.o. per il povero Acicatena di Migneco.

filippo racitiFinalmente sorridente Mister Raciti “ un po’ di luce in fondo al tunnel, prestazione e risultato che ci soddisfano , ma non abbiamo fatto nulla, dobbiamo lavorare sodo, con la società che continua a starci accanto, e se è necessario si spenderà”.

Al Di Bari, arriva anche la prima per Di Domenico e compagni, compagine che senza tecnico per le dimissioni di Mister Maiorca, nella ripresa piega il Mascalucia San Pio, con un solo punto all’attivo.  

Mercoledi altra gara di Coppa e poi Domenica di nuovo Campionato, spiccano Giarre-Igea e Santa Croce – Carlentini.

Pin It

Login Form

>

Contattaci all'indirizzo mail: info@nebrodisport.it

Inviaci comunicati stampa, articoli e news

© 2020 Nebrodisport
Joomla Templates by JoomZilla.com
Back to Top